LICIA

Le menaiche mangiate in Cilento, a due passi dal mare dove sono state pescate e subito pulite, forse sono insuperabili, ma con le alici siamo in un campo dove in tutte le coste italiane specie meridionali si ha qualcosa da dire. Attenzione al neutro latino del dialetto reggino: "a licia" è plurale, forma alternativa equivalente al femminile "i lici". Per cui l'espressione "quant'è bella 'a licia" non è un apprezzamento estetico nei confronti della Colò, ma uno gastronomico nei confronti delle alici. "Bella" infatti sta anche per "buona", a seconda del contesto...
Spaghetti alle alici
Soffriggi la cipolla.
Aggiungi i pomodorini schiacciandoli fino a formare un sughetto denso.
Aggiungi le alici fresche e il sale (se usi quelle sotto sale lavale benissimo e non salare).
Gli spaghetti si cuociono a parte e si saltano nel sugo alla fine.
A parte abbrustolisci del pangrattato: chi vuole lo aggiunge sul piatto a mo’ di formaggio.
,,,
Ingredienti
  • una dozzina di alici fresche ogni due persone
  • cipolla
  • pomodorini
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pangrattato abbrustolito
Pasta ch’i lici
Pigghia na stampa ‘i cipuddha e suffrìila: ma no assai, non mi si brucia!
Ggiungici quattru pumaroreddha e scacciali c’a forchetta, falli cunsumari nu pocu, e poi mettinci i lici frischi, dopu chi nci cacciasti i bureddha e ‘a testa e ‘i lavasti, e na stampa ‘i sali.
‘Nto stramenti fai i vermicelli, e quandu su quasi fatti i cacci e i finisci i fari ‘nta paredda ch’i lici.
Si vvoi, fai nu pocu i muddhica bbruschiata e cu ‘a voli ncià menti ‘i supra.
---
Tortiera di alici
Ungi la padella.
Sistema un po’ di filetti di pomodoro e fai uno strato di pangrattato condito, poi uno strato di alici (ben pulite e lavate, ma non squamate se non sommariamente) e un pizzico di sale.
Ripeti un numero di strati a piacere ma l’ultimo è di solo abbondante pan-grattato condito.
Aggiungi un filo d’olio sopra e cuoci a fuoco lento facendo attenzione a che non si attacchi, spostando di tanto in tanto la padella e agitandola fino a quando non si sente muovere lo sformato tutto assieme.
In alternativa, puoi sistemare il tutto in una teglia e cuocerlo al forno.
...
Ingredienti
  • 1 kg di alici
  • 2 pomodori pelati
  • pangrattato condito
Turtera ‘i lici
Metti nu pocu r’ogghiu ‘nta pareddha e passalu tornu tornu c’u jiritu non mi si ‘mpigghia ‘a turtera.
Mentici ddu pumarora tagghiati a filetti e anzemi a’ muddhica fai ‘nu solu.
Poi fai ‘nu solu d’alici e mettinci na pizzicata ‘i sali.
Si ‘ndai ‘cchiù lici fai n’atri tri sola i muddhica , pumaroru e lici, annunca i menu, ma all’urtimu ll’ha’ ssempri a cumbigghiari c’a muddhica bellu pulitu.
Mettinci un filu r’ogghiu ‘i supra e friila a focu lentu, spostandu ogni tantu ‘a paredda mi si faci tutta. Non mi si ‘mpigghia, ogni tantu ‘a paredda ll’hai puru a ‘nnacari un pocu. Quando si movi tutta sana, è fatta.
Chista veni bbona puru o’ furnu.

Nessun commento:

IN CANTINA

Terminato con Chi c'è c'è , la funzione di tappabuchi è lasciata in esclusiva ai miei  testi di canzoni , che ho registrato ma ced...