ANNO NUOVO GRAFICA NUOVA

Un paio di giorni fa questo blog compiva 5 anni, ed è ormai sua tradizione consolidata che il primo post della nuova stagione sia un breve editoriale di presentazione di una nuova grafica. E' uno degli assiomi della comunicazione via web che l'aspetto di un sito non resti mai troppo uguale a se stesso, a meno che il sito non sia molto legato a qualcosa che stia fuori dal web, come nel caso della versione Internet delle testate tradizionali, ma questa cosa di "ogni anno" non è scritta da nessuna parte, è una bizzarria con cui il sottoscritto in pratica spegne le candeline della propria creatura, quasi stupito che ancora sia viva, come una pianticella che sì, si innaffia di tanto in tanto, ma resta lì brutta e rachitica a confessare che in fondo ci piace così, non vorremmo neanche vederla crescere...
Fuori dalla Rete, intanto, c'è qualcuno che si preoccupa troppo dell'immagine altrui e troppo poco della propria: il primo pensiero, superata l'incredulità iniziale intendo, sentendo l'uscita di Calderoli sulla ministra scimmiesca è stato in tutti, confessiamolo, se lo sciagurato già portatore di magliette cretine e autore di leggi porcate abbia a casa uno specchio funzionante e lo usi, prima di discettare sull'aspetto altrui. La figuraccia del figuro leghista ha fatto il paio con una non minore del PD in toto e del suo segretario pro-tempore in particolare: pronto ad assecondare le assurde pretese di ritorsione sull'attività parlamentare di un pluricondannato che si ritiene colpito ingiustamente non da una sentenza ma dalla semplice fissazione di una udienza a tempo per non mandare in prescrizione il reato per cui è stato condannato in appello. Poi se uno sospetta che questi, altro che la caduta del governo, chissà cosa temono l'altro gli possa fare, ed è per questo che sono anni e anni che fanno finta di combatterlo e poi invece gli salvano sempre il culo, è un malpensante...
A proposito. Non è che la connessione cronologica tra le due cose è tutt'altro che casuale? Dico, supponiamo ci sia da oscurare un'altro orrendo impiccio, cosa c'è di meglio che mandare uno della presunta opposizione a sollevare un polverone mediatico che costringa tutti a fare argine attorno alla povera negretta, facendo il coro dietro la direzione dell'altra presunta opposizione? Si accreditano due finte opposizioni come vere, continuando ad oscurare (mentre per altri versi si continua a colpire) l'unica autentica, e intanto si mobilitano le anime belle a favore del governo che passerà alla storia per averci fatto cominciare, dopo aver toccato il fondo, a scavare, lasciandolo inoltre per qualche giorno in pace a lavorare a questo compito, perché tutti si guarda altrove. Geniale, no?
Buon anno, controinformo!

Nessun commento:

LA VITA COMINCIA...

Come fare quando vuoi mandare un pensiero pubblico a qualcuno che non ama i social , non è nemmeno su facebook , e forse nemmeno più segue ...