SERIAMENTE

Più si fa chiaro il quadro di menzogne in cui siamo immersi più mi passa la voglia di scherzarci su. La messa in scena di Bin Laden può voler dire solo due cose: o c'è un cambio di scenario per cui è stato semplicemente dismesso un personaggio, oppure - peggio, e viste le ultime notizie più probabilmente - c'è alle viste una nuova serie di autoattentati da attribuire ad Al Qaeda per cui serviva innestare nella narrazione il desiderio di vendetta di questa fantomatica organizzazione.
Inutile stare ad arrovellarsi: lo vedremo presto.
Intanto possiamo riflettere su alcune cose:
  • le modalità incivili che fanno parte della narrazione, a prescindere dalla sua verità e anzi a maggior ragione dato che si tratta di un falso, ci dicono che gli americani vogliono far sapere al mondo che loro entrano quando cavolo gli pare in uno Stato sovrano e ammazzano a bruciapelo chi cavolo gli pare senza dichiarare guerra e senza processare nessuno;
  • d'altra parte le stesse cose capitano in Libia: avete sentito qualche commentatore esprimere orrore e raccapriccio per i nipotini di Gheddafi uccisi nel raid di qualche giorno fa? non erano bambini innocenti? come cavolo si fa a mantenere due pesi e due misure, peraltro sistemati a piacere?
  • la guerra alla Libia non è che per caso è una guerra all'Italia, e in particolar modo alle sue modalità storiche di accaparramento delle sue risorse naturali, con offerte ad eccesso di ribasso che avevano il doppio effetto di sbaragliare la concorrenza e creare uno sfrido per abbondante nero dagli usi italici consueti?
  • di quale scacchiera sono pedine gli accadimenti in nord Africa? quali sono gli scenari prossimi venturi della IIIa guerra mondiale oramai palesemente in corso?
In principio era il Verbo, inizia la nostra Bibbia con una inadeguata traduzione dal greco Logos. Usate la logica, anche se vi ostinate a informarvi dai telegiornali. Usate la Logica, non abbiamo altra risorsa quando le cose si fanno davvero serie.

Nessun commento:

NON CHIAMATELO BOTTINO

Mappa tratta da un post su termometropolitico.it , così introdotto da Libre: " Sta meglio chi è fuori dall’Ue: Norvegia, Svizzera e I...