SEMBRA IERI

Il TG stasera ha detto che oggi ricorre il decennale dello tsunami che ha distrutto le coste di un intero quadrante di pianeta. La prima sensazione, che credo in molti condividete, è l'incredulità verso quella cifra, dieci, perchè davvero sembra ieri, sforzandosi uno crederebbe a cinque, invece sono proprio dieci anni fa, "come passa il tempo" direbbe Totò come nella famosa gag della morte di Aristofane.
Sarà l'età ad appiattire l'archiviazione recente lasciando bella cicciotta quella remota, indelebile, non lo so, bisognerebbe chiedere a un ventenne. Io so solo che Contrappunti un paio di giorni fa mi, ci, ha ricordato che sono quattro anni che manca Giancarlo Fornari, e a me sembra ieri, anzi ogni tanto mi pare che mi chiami per commentare un post troppo difficile o lungo e indurmi così a emendarlo o almeno trattenermi per la volta dopo.
Io quando ero piccolo da grande volevo fare il giornalista, e se ho finito per fare uno dei mestieri a quello più vicini possibile oggigiorno venendo retribuiti regolarmente il merito è suo, come in fondo poi - ammesso che sia un merito - quello di avere voglia di tenere un blog, dopo anni di collaborazione tecnica e redazionale a Contrappunti, per non parlare dell'esperienza alle relazioni esterne.
La rivista che oggi lo commemora è ormai meritoriamente rifiorita, e già da un po' l'ho rimessa in colonna sinistra, anche se è meno "sporca e cattiva" degli altri siti che "controinformano davvero" che seguo abitualmente. Sarà anche per questo che sembra ieri eccetera eccetera...

Nessun commento:

LA VITA COMINCIA...

Come fare quando vuoi mandare un pensiero pubblico a qualcuno che non ama i social , non è nemmeno su facebook , e forse nemmeno più segue ...