IL QUADRATO DI INCUBO?

"Oggi c'è un signore che non si è nemmeno presentato per le elezioni in Parlamento, che è alla testa di un governo che viene da quelle elezioni col trucco del febbraio 2013 e che oggi appoggia la sua maggioranza su 130 deputati alla Camera che non dovrebbero stare li, ma peggio ancora al Senato questo governo conta su 32 senatori che hanno tradito il voto degli elettori di centrodestra. [...] Con questa maggioranza cambia la legge elettorale e cambia la Costituzione che è la Carta fondamentale dei nostri diritti e della nostra convivenza civile."
Se volete scoprire chi ha detto queste parole, da me trascritte testualmente, andate al minuto 11.51 di questo notiziario: fino al minuto 12.50, fa un minuto giusto giusto, sentirete pronunciarle proprio colui che le elezioni col trucco le ha vinte e rivinte anche cambiando trucco in corsa, cioè inserendo questa legge elettorale illegittima praticamente a campagna elettorale avviata per sabotare quella vittoria del suo avversario che con la legge di prima sarebbe stata schiacciante, e che poi siccome non è bastato il sabotaggio ha favorito la caduta di quel governo comprandosi dei senatori, traditori a pagamento e a suo favore, e quando era al governo lui invece non solo ha cambiato appunto la legge elettorale ma ha tentato a sua volta, respinto solo da un referendum, di stravolgere piegandola a suo favore la stessa Costituzione che ora difende.
Eppure, nonostante questo, le parole di cui sopra sono sacrosante e sottoscrivibili, e io devo citarne l'autore.
Ci sono tanti misfatti che chi vede bene riconosce da subito come tali e ascrive da tempo a Renzi, sicario della democrazia non si sa nemmeno quanto consapevole (il che eventualmente è un'aggravante sia per lui che per chi lo vota). Ma questo, costringere chi ha vissuto il berlusconismo come un incubo lungo vent'anni a citare virgolettando una frase di Berlusconi, questo forse è il peggiore. E' come in quegli horror in cui il protagonista si sveglia dall'incubo ed è sollevato di averlo fatto, per scoprire subito dopo di essere dentro un altro incubo peggiore....

Nessun commento:

LA VITA COMINCIA...

Come fare quando vuoi mandare un pensiero pubblico a qualcuno che non ama i social , non è nemmeno su facebook , e forse nemmeno più segue ...