POLLU

Se vivi in una grande città, i tuoi figli sanno come è fatto un pollo solo grazie ai cartoni animati, altrimenti potrebbero credere che sia un essere mitologico con tante cosce, un petto, e qualche aluccia. Se da bambino avevi una nonna con le galline che ogni tanto a una gli tirava il collo (a proposito, è la parte più buona) e la spennava a mani nude (e più spesso ti dava le uova calde di culo da zzucare), e l'altra che non le aveva ma ti portava a comprarle in un posto dove razzolavano e te la sceglievi viva, allora sei fregato: se talvolta, anche se molto raramente, ti azzardi a fare il pollo al forno con la confezione di cosce e sovraccosce presa al supermercato, il brodo di pollo no, quello neanche ti viene in mente.
Ragion per cui le ricette seguenti, specie la prima (la seconda in ogni caso aiuta, e molto, essendo alquanto diversa dalla prassi ordinaria), se non riesci in qualche modo a reperire un pollo vero, uno che ha fatto una vita felice prima di morire come tocca a tutti noi, non daranno un buon risultato nemmeno se applicate alla virgola.
Brodo di pollo
Metti a bollire una pentola con tutti gli ingredienti assieme.
Lascia bollire il tutto fino a cottura della carne.
Volendo, cuoci nel brodo dei ditali piccoli, o altra pasta piccola a piacimento.
...
Ingredienti
  • 2 cipolline
  • 1 pomodoro pelato
  • prezzemolo
  • 1 pollo
  • sale
Broru ‘i pollu
Lava ‘u pollu bellu pulitu, tagghialu a mosra, e mentilu ‘nti na cassarola r’acqua cu ddu cipuddi picciriddi sani, na pelata, nu pocu ‘i putrusinu, e na pizzicata ‘i sali.
‘A carni è fatta quandu si japri sula sula e non è rosa r’intra, allura ‘a po’ stutari.
Caccia ‘u pollu (si vvoi, t’u po’ fari a ‘nzalata cu ddu pumarora) e cala ‘a pasta (iiritaleddhi).
---
Pollo al forno
Taglia le patate a tocchi e sistemale in una teglia attorno al pollo, precedentemente pulito, meglio se sbollentato, parzialmente spellato, e tagliato a pezzi.
Aggiungi due spicchi d’aglio grandi pelati e tagliati a metà, in punti diversi della teglia, quindi i pezzi sparpagliati del pomodoro pelato, sale, un pizzico di pepe nero, e una manciata di rosmarino.
Cospargi il tutto di un filo d’olio d’oliva, e metti un dito d’acqua.
Mettilo in forno caldo; a metà cottura gira il pollo e le patate.
...
Ingredienti
  • un pollo
  • tre o quattro patate medie
  • due spicchi d’aglio
  • sale
  • olio extravergine d’oliva
  • un pomodoro pelato
  • rosmarino
  • pepe nero
Pollu o’ furnu
Lava i patati e tagghiali a mmorsra rossiceddhi.
‘U pollu è megghiu si facisti prima ‘u broru, chi è già bbugghiutu, annunca ‘u po’ mentiri puru cruru.
Mentili tutt’i ddui mbrischiati nt’a teglia, e ggiungici na pumaroru, du agghi rossi tagghiati a mità, ‘u sali, na stampa ‘i spezzi, e si vvoi nu pocu i rosmarinu. Apoi mentinci un ghiritu r’acqua, e l’ogghiu an giru an giru.
Zzicculu nt’o furnu già caddhu, e dopu un pocu vota ‘u pollu e ddanci na rimiscitiata ‘e patati.

Nessun commento:

RI-CRESCITA

ok, lo ammetto: dato il risultato estetico, non è l'esempio migliore Il titolo avrà evocato a circa il 50% dei (pochi) lettori qualc...