LINTICCHIA

Lenticchia
Sciacqua la lenticchia e mettila a lessare con tutti gli ingredienti interi, tranne l’eventuale patata tagliata a dadini piccoli.
A cottura ultimata, togli l’aglio e la cipolla (se non si sono sciolti) aggiungi un cucchiaio a testa di olio d’oliva, e buttaci dentro la pasta ditali, oppure alza la fiamma e fai restringere il brodo se vuoi mangiarla senza pasta né crostini.
In ogni caso, aggiungi al piatto un altro cucchiaio d’olio crudo.

Ingredienti:
  • mezzo chilo di lenticchie
  • uno spicchio d’aglio
  • una cipolla piccola
  • sale
  • olio extravergine d’oliva
  • un pomodoro pelato
  • sedano
  • una patata (facoltativa)
Lava a linticchia e mmentila mi bbugghi cu n’agghiu sanu, na cipuddha sana, ‘u sali, na pelata, ddu fogghi r’accia, e s’a voi na patata tagghiata fina.
Quandu è ffatta, s’i trovi caccia l’agghiu e a cipuddha, e ppoi ti rreguli tu: s’a voi a ssula, ‘a fai finiri ‘i struriri, ‘a cacci, e t’a mangi cu na stampa r’ogghiu cruru, annunca ‘a lassi un pocu acquusa e nci cali i jiritali. Puru c’a pasta, nonpirò, è cchiù bbella cu na cucchiara r’ogghiu an cruru.

Nessun commento:

RI-CRESCITA

ok, lo ammetto: dato il risultato estetico, non è l'esempio migliore Il titolo avrà evocato a circa il 50% dei (pochi) lettori qualc...